Fili PDO

Fili PDO

Un nuovo approccio per il trattamento antietà, non solo del viso e del collo ma anche del corpo, è rappresentato dal soft lift con i fili in PDO (polidiossanone), procedura medica caratterizzata da una minima invasività e che offre risultati naturali.Il polidiossanone è un filo di origine sintetica, utilizzato per la sutura del sottocute e delle strutture profonde.

I fili di polidiossanone sono dei medical-device già utilizzati da tempo, efficacemente, sia in chirurgia generale che in chirurgia cardiovascolare, per ottenere un effetto stimolante sulla proliferazione del collagene e dare sostegno al tessuto. Si tratta di fili auto-ancoranti che sono utilizzati, tra l’altro, per definire il contorno del viso e perciò nominati anche Contour Thread Lift. Questi dispositivi, oltre che definire meglio il profilo mandibolare, trovano indicazione anche per altre zone come:

  • regione frontale e sopraciliare
  • regione perioculare
  • regione zigomatico/malare
  • regione della guancia
  • regione sottomentale
  • collo
  • décolleté
  • interno braccia
  • interno coscia
  • faccia anteriore di coscia
  • glutei

Meccanismo di azione
L’inserimento dei fili nella cute crea un parziale sollevamento biologico autoindotto, mediante due meccanismi:
1) Biostimolazione propriamente detta: l’azione dei fili determina un buon effetto tonificante, mediante un incremento del metabolismo ed un effetto trofico stimolate sul microcircolo, con miglioramento della luminosità cutanea.
2) Azione di stimolo meccanico: si tratta di un azione di soft-lift. Infatti l’input meccanico, applicato ad un corpo, determina degli effetti che variano in base alla qualità ed alla quantità della stimolazione stessa. Nell’individuo che svolge con costanza una attività fisica equilibrata, tutte le strutture corporee subiscono dei cambiamenti in positivo, compresa la pelle che apparirà in una migliore condizione. Al contrario, l’assenza di attività fisica, cioè di stimolazione meccanica (si pensi al soggetto portatore di una frattura e quindi ingessato) provocherà una riduzione della muscolatura ed una caduta del trofismo cutaneo. La tensione esercitata da mezzi di contenzione (calze elastiche), sull’arto inferiore produrrà effetti benefici sulla circolazione. Se, con uno strumento apposito, si effettua una azione di peeling cutaneo, lo stesso organo, a causa dell’asportazione meccanica degli strati più superficiali, risulterà più luminoso. Sappiamo anche che i punti di sutura, accostando i bordi della ferita, permettono la cicatrizzazione ma è altrettanto vero che se i punti sono posizionati non correttamente l’evoluzione della ferita, sottoposta ad anomala tensione, non sarà più fisiologica. Sotto la spinta ormonale, caratterizzante l’inizio della vita fertile della donna insieme ad una crescita precoce, la pelle, sottoposta a impulsi ciclici e soprattutto meccanici, può perdere la sua fisiologica compattezza, aprendo alla comparsa delle smagliature.

Call Now ButtonChiama ora